Praticare yoga a Playa del Carmen è un’esperienza che ti farà entrare in contatto con persone che condividono la tua stessa passione.

Le scuole presenti sono molte e si differenziano in base allo stile di yoga insegnato. Io ho potuto approfittare dell’offerta per un mese, durante il mio soggiorno nella città messicana.  Ero stata l’anno prima in vacanza nella Riviera Maya e mi ero perdutamente innamorata dell’atmosfera rilassata e serena che si respirava.

Così quando ho deciso di fare il mio viaggio di sei mesi in Centro America non ho potuto tralasciare Playa del Carmen. Inoltre ero sorpresa di scoprire che una delle insegnanti che seguivo si trovava proprio lì. Parlo di Sara Bigatti della Scimmia Yoga, che insegna il Vinyasa Yoga.

Che tipo di yoga si tratta?

È uno Hatha Yoga velocizzato, si rimane solo alcuni secondi in una posizione prima di passare alla successiva. Peccato che quando arrivai lei doveva ritornare in Italia, per cui non riuscii a fare la sua conoscenza.

cartina di playa del carmen

Playa del Carmen

 

Si trova a un’ora di macchina dall’aeroporto di Cancun o un’ora e mezza con i mezzi pubblici. Per raggiungerla puoi noleggiare un’auto, affittare un taxi o arrivare con la corriera ADO.

L’urbanistica è alquanto originale: si dividono le vie in calles e avenida numerate sia in orizzontale che in verticale. Se prendiamo a riferimento la spiaggia nella sua lunghezza quella più vicina è la quinta avenida, famosa per i locali notturni, come il Coco Bongo e molti altri. Se vuoi scegliere una struttura ricettiva silenziosa ti sconsiglio di prenderla in questa via.

Quella dopo è la decima avenida ed è dove si passeggia, dove ci sono i negozi, altri locali e i ristoranti. La quindicesima inizia ad avere meno hotel e più case e così via le altre che diventano sempre più residenziali. Le calles sono quelle in verticale quindi quando ti dicono un indirizzo ti indicano prima l’avenida e poi il numero della calle.

La spiaggia più famosa è il Mamita dove la sera arriva il deejay e sale la musica. L’ultima parte di Playa del Carmen prima di Playacar, una zona dove si accentrano ville e hotel di lusso (vedi cartina), c’è il porto per raggiungere l’isola di Cozumel e alla sera nel parco in avenida Benito Juarez ci sono spettacoli scenografici.

 

Per visitare Cozumel evita di acquistare un tour, per risparmiare vai direttamente in porto, compra il biglietto e prima di scendere troverai venditori proporti varie escursioni per fare snorkeling.

 

Se è brutto tempo, e in quella zona capita spesso, c’è anche un multisala, in Plaza las Americas, all’interno di un grande centro commerciale. Se invece vuoi vedere le località vicine come Puerto Aventuras, Akumal, Xelhá, Tulum, i grandi parchi di divertimento o i cenotes dirigiti all’incrocio  tra la 20esima avenida e la calle 2.

Lì si trova la stazione dei minibus, i mezzi pubblici economici usati dai messicani e dai turisti fai da te per spostarsi. Con pochi pesos raggiungi i siti turistici più famosi senza prenotare costosi tour. C’è anche un cenote tra la sabbia e il mare quasi sconosciuta dai turisti e frequentata dai messicani. Dove? Te lo racconto qui!

 

spiaggia bianca messicana con le nuvolette bianche nel cielo

Praticare yoga a Playa del Carmen

 

Oltre alle bellezze naturalistiche che lasciano a bocca aperta, molte persone vengono qui a praticare yoga. Ci sono tantissime scuole che propongono le differenti discipline.

Durante il mio soggiorno le ho provate un po’ tutte prima di scegliere quella definitiva. Non meravigliarti se i prezzi saranno diversi: ci sono le tariffe per i residenti e per i turisti, ovviamente questi ultimi pagheranno un importo maggioritario.

Questa è la lista delle scuole dove praticare yoga a Playa del Carmen:

 


 

Il mio obiettivo nel praticare yoga a Playa del Carmen era quello di provare le discipline che a Bassano ancora non erano presenti. Ti confesserò di aver vissuto un periodo indimenticabile. L’unico proposito che avevo era immergermi nella pratica e progredire nello studio.

Il fatto di essere lontano dalle incombenze domestiche e l’atmosfera rilassata del luogo mi hanno permesso di concentrarmi nei miei propositi e a lasciarmi andare.

Se prima mi sentivo irrigidita dalla nuova situazione con il tempo e potendo seguire le mie passioni ho imparato a essere meno spaventata e più cittadina del mondo.

È un’esperienza che consiglio anche a te, non c’è niente di meglio che fare un regalo a noi stessi! La mia formazione poi è continuata l’estate in Umbria, diventando infine un’insegnante di yoga anche se ancora non insegno!

Ti sorprendi spesso a osservare le stelle nel cuore della notte? Sì? Allora ti spiego io dove viaggiare per visitare i planetari in Italia.

Quando ho vissuto a Ulm mi ritrovavo spesso in terrazzo a pensare a quante volte il piccolo Einstein, nato in quel comune tedesco, rimanesse con il naso all’insù a fissare le stelle. E questo mi ha portato a interessarmi un po’ di più della materia e dei misteri dell’universo.

Fortunatamente in Italia possiamo scegliere di visitare tantissime città che ospitano dei planetari. Così ho deciso di stilare una lista per avere i riferimenti comodi a portata di click.

Cos’è un planetario?

 

Il primo planetario fu inventato nel 1925 a Jena e fu costruito in modo che il pubblico si mettesse al centro di una cupola. Da quella posizione veniva proiettata l’immagine dei pianeti movimentati da meccanismi a orologeria: ciò consentiva di studiare e scoprire i movimenti durante le varie fasi delle stagioni.

Qual è la differenza fra planetario e osservatorio? Il planetario è una creazione che simula i movimenti dell’universo attraverso un proiettore, mentre l’osservatorio possiede un telescopio. Il primo è aperto al pubblico con determinati orari, il secondo non sempre permette alle persone di accedervi.

Dove viaggiare per visitare i planetari

 

Ammetto che il lavoro è stato arduo ma sono riuscita a mettere assieme, grazie anche al sito dedicato ai planetari, una lista in cui poter esprimere i desideri osservando le stelle. Già perchè per me, le stelle, saranno sempre qualcosa utile a segnalare la strada verso la mia bambina interiore.

ABRUZZO

Osservatorio Astronomico Colle Leone: via Colle Leone, Mosciano Sant’angelo – tel 340 2429851

BASILICATA

Planetario osservatorio: salita Rosario, Anzi (PZ) – tel 320 2236876

CALABRIA

Istituto Tecnico Nautico Statale Mario Ciliberti: via per Capo Colonne, Crotone – tel 096224534

Planetario Provinciale Pitagora: via salita Zerbi, Reggio Calabria – tel 0965324668

CAMPANIA

Osservatorio Astronomico Capodimonte: salita Moiariello, Napoli – tel 0815575433

Planetario dell’Istituto Tecnico Nautico Statale: via Madonna del Principio, Torre del Greco: tel 0818811061

Città della Scienza: via Coroglio, Napoli – tel 0813723728

EMILIA ROMAGNA

Aula Didattica Planetario: via Dante Alighieri, Bologna – tel 051348946

Osservatorio Astronomico di Montemaggiore: via Montemaggiore, Predappio (FC) – tel 0543921348

Planetario Comunale: viale Jacopo Barozzi, Modena – tel 059224726

Museo del Seminario Vescovile: via don Stefano Raffi, Bedonia (PR) – tel 0525824420

Osservatorio Sismico Bendandi: via Luciano Manara, Faenza (FA) – tel 054629473

Planetario: viale Santi Baldini 4/a, Ravenna – tel 054462534

L’Officine del Cielo: via Rotta, Ravenna – tel 054431115

FRIULI VENEZIA GIULIA

Scienze Centro Immaginario Scientifico: riva Massimiliano e Carlotta, 15 Trieste – tel 040224424

LAZIO

1 Planetario Comunale: via Vaschetta 1, Frasso Sabino (RI)

2 Planetario del Gruppo Astrofili Hipparcos: piazza della Torre, Rocca di Cave (RM) –  tel 069584098

3 Planetario e Osservatorio Astronomico: strada Romana per Bagnaia, Soriano nel Cimino (VT)


LIGURIA

Progetto Cassiopea: via Lorenzo Pareto 1/2, Genova – tel 010310292

Osservatorio Astronomico Comunale G.D. Cassini: piazza Monsignor Rossi, Perinaldo (IM) – tel 3485520554

LOMBARDIA

La Torre di Sole: via Locatelli, Brambate di Sopra (BG) – tel 035621515

Museo Civico di Scienze Naturali: via Orzanam, 4 Brescia – tel 0302978662

Planetario, via Mazzini 92, Lumezzane (BS) – tel 030394225

Osservatorio Serafino Zani: colle San Bernardo (BS) – tel 030394225

Gruppo Astrofili Lariani: via Risorgimento 21, Tavernerio (CO)

Planetario città di Lecco: corso Giacomo Matteotti, 32 Lecco – tel 0341367586

Civico Planetario “Ulrico Hoepli”: corso Venezia 57, Milano – tel 0288463340

MARCHE

Museo del Balì: località San Martino di Saltara, Saltara (PS) – 0721892390

PIEMONTE

Museo di Scienze Naturali e Planetario: via 1821 11, Alessandria – tel 0131254633

Planetario di Torino: via Osservatorio 30, Pino Torinese (TO) – tel 0118118740

PUGLIA

Osservatorio Astronomico Sirio: piazzale Anelli, Castellana Grotte (BA) – 0804998230

Il Planetario di Bari: Bari – tel 3200462159

Planetario della Comunità Emmanuel: via Lecce, Novoli (LC) – tel 0832351340

SARDEGNA

Istituto Tecnico Nautico: via Balai 1, Porto Torres (SS) – tel 079502245

SICILIA

Planetario di Riposto: via Duca del Mare 19, Riposto (CT) – tel 095933783

Planetario Andromeda: via Guglielmo Siracusa 47, Castroreale (ME) – tel 3497167804

Istituto Nautico Gioeni: via Vittorio Emanuele 27, Palermo – tel 091586329

Osservatorio Astronomico: contrada Pizzo Sauro di Regalgioffoli, Roccapalumba (PA) – tel 0918215207

Star Freedom: via Elia Crisafulli, 3 Palermo – tel 393 4845660

 



TOSCANA

Istituto e Museo Storia della Scienza: piazza dei Giudici, 1 Firenze – tel 055265311

Fondazione Scienza e Tecnica: via Giusti Giuseppe 27, Firenze – tel 055290112

Museo di Storia Naturale del Mediterraneo: via Roma 234, Livorno – tel 0586266711

Istituto Tecnico Nautico Statale Artiglio: via dei pescatori, Viareggio – tel 0584390281

1 Planetario: via Bassagrande, Marina di Carrara (MS) – 3331731533

2 Planetario: via Mario Lalli 4, Pisa – tel 050580456

3 Planetario Civico: via Sestini 331, Pistoia – tel 05734523441

TRENTINO ALTO ADIGE

Museo Civico: Borgo Santa Caterina 43, Rovereto – tel 0464439055

Museo Tridentino di Scienze Naturali: via Calepina 14, Trento – tel 0461270311

UMBRIA

Osservatorio Astronomico Cittadino: via Bolletta 18, Foligno (PG) – tel 0742353586

Planetario: strada Annunziata 3, Amelia (TR) – tel 0744970010

VENETO

Planetario Liceo Scientifico “Dal Piaz”: via Boscariz 2, Feltre – tel 0439301548

Associazione Astrofili Agordini Cieli Dolomitici: località Celat, San Tomaso Agordino (BL) – tel 0437590804

Planetario di Padova: via Pietro Micca 17, Noventa Padovana (PD) – tel 049773677

Gruppo Astrofili: via Baccanazza 13, Santa Maria Maddalena (RO) – tel 33852264372

Associazione Incontri con la Natura: via Santa Lucia 45, Crespano del Grappa (TV) – tel 0423934180

Planetario: lungomare d’Annunzio, Venezia – tel 041731518

Istituto Tecnico Nautico Sebastiano Venier: via Castello 787, Venezia – tel 0415225295

 

Purtroppo mancano il Molise e la Valle d’Aosta in quanto non ne posseggono neanche uno. Ma sono sicura che in un viaggio fuori porta potrai comunque recuperare.

Immagina di partire con la tua famiglia e insieme ai tuoi figli trascorrere una piacevole serata alla scoperta dei meccanismi della natura. Non sarebbe stupefacente?

Spero di aver esaudito il tuo desiderio di scoprire dove viaggiare per visitare i planetari in Italia e non dimenticare che…

 

In certe notti d’estate,

perdersi con lo sguardo fra le stelle

è uno dei modi più saggi

di impiegare il proprio tempo.

(Anton Vanligt, Mai troppo folle)

Dormire in un monastero potrebbe essere un’idea da fare nel fine settimana: un modo per assaporare la spiritualità e l’introspezione.

In Italia, da nord a sud, ne puoi trovare parecchi che offrono disponibilità a chi la richiede. In cambio è richiesto un aiuto e del supporto nelle faccende domestiche. Di seguito ti lascio una lista di indirizzi e siti internet divisi per regione.

 



DORMIRE IN UN MONASTERO IN NORD ITALIA

 

In Veneto potresti valutare:

  • Abbazia di Santa Giustina. org (PD)
  • Convento di San Francesco del Deserto (VE) sito web: sanfrancescodeldeserto.it; trovi l’articolo relativo al convento francescano qui
  • Abbazia di Santa Maria Assunta (Praglia, PD), sito web: praglia.it
  • Convento Santuario della Madonna del Frassino (Peschiera del Garda, VR)

 

In Friuli Venezia Giulia trovi l’Abbazia di Rosazzo (Manzano, UD) www.abbaziadirosazzo.it, mentre in Trentino Alto Adige puoi dormire a Nova Ponente in provincia di Bolzano al Convento Santuario della Madonna di Pietralba www.pmw.it

 

Per la Lombardia invece puoi controllare qui:

 

In Piemonte questi sono gli indirizzi:

 

 In Liguria invece puoi trovare il Monastero di Santa Croce del Corvo a Bocca di Magra, Ameglia, La Spezia) il sito web è monasterosantacroce.it e all’Abbazia di Santa Maria di Finalpia (finalpia.it) a Finale Ligure in provincia di Savona.

 

Proseguendo per l’Emilia Romagna abbiamo a disposizione a Parma tre strutture ossia il Convento santuario della Beata Vergine del Santo Rosario a Fontanellato, in località Torrechiara il Monastero di Santa Maria della Neve e il Monastero di San Giovanni Evangelista.

A Bologna invece c’è l’Eremo di Ronzano e puoi avere un assaggio all’indirizzo www.eremodironzano.it. Infine a Forlì, a Vallombrosa c’è l’Abbazia di Vallombrosa: Telefono 055.86.22.51 – Fax: 055.86.22.52.44 – Email: info@monaci.org

 



CENTRO ITALIA

 

In Toscana l’offerta è molto ampia e puoi consultare diversi indirizzi tra cui:

  • Due in provincia di Siena, la prima in località Sant’Intimo nell’Abbazia di Sant’Antimo (antimo.it)e il Convento basilica di San Lucchese a San Lucchese, Poggibonsi.
  • Mentre a Pistoia a Montecatini è presente il Monastero di Santa Maria a Ripa e ancora in località Pontasserchio a San Giuliano Terme il Monastero di Santa Maria Madre della Chiesa e di San Benedetto, dai un’occhiata qui.
  • Ad Arezzo invece se ne incontrano tre ossia: il Monastero ed eremo di Camaldoli a Poppi, il Convento Santuario della Verna a Chiusi della Verna e l’Eremo Le Celle  a Cortona (lo trovi su lecelledicortona.it).

 

dormire in un monastero: figura che prega con cuore rosso

Foto dal web

Spostandoci invece nelle Marche ci sono il Convento santuario del Beato Benedetto Passionei a Colle San Giovanni, Fossombrone nella provincia Pesaro-Urbino (cappuccinimarche.org).
Sempre nella stessa provincia ci sono l’Eremo di Caresto (caresto.it) a Colle di Caresto, Sant’Angelo in Vado e il Monastero di Santa Croce a Fonte Avellana, Serra Sant’Abbondio. Il Convento santuario di San Giuseppe da Copertino a Osimo, ad Ancona.
In Umbria invece possiamo scegliere di dormire in tre località diverse ma tutte in provincia di Perugia: a Bevagna al Monastero di Santa Maria del Monte, al famoso Monastero e basilica di Santa Rita a Cascia e la Basilica patriarcale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola, località Santa Maria degli Angeli, Assisi.

Nel Lazio sono presenti:

  • Nella provincia di Roma abbiamo l’Abbazia delle Tre Fontane (abbaziatrefontane.it), il Monastero di San Paolo fuori le Mura, e il Convento di Santa Priscilla (catacombepriscilla.com).
  • A Frosinone in località Montecassino si trova l’Abbazia di Montecassino (abbaziamontecassino.com), mentre in località Casamari a Veroli c’è l’Abbazia di Casamari (casamari.it) .
  • A Subiaco apre le porte ai visitatori il Monastero del Sacro Speco di San Benedetto e il Monastero di Santa Scolastica www.benedettini-subiaco.org.



DORMIRE IN UN MONASTERO AL SUD ITALIA

 

In Campania invece sono  quattro i monasteri dove alloggiare e quasi tutti in provincia di Avellino, uno solo a Napoli:

  • Eremo del Santissimo Salvatore a Napoli Tel +39081 5872519 / +39 081 5875807
    Fax +39 081 5876819
    eremo.camaldoli@libero.it
  • In provincia di Avellino invece troviamo il Convento santuario di San Gerardo Maiella (sangerardo.eu) a Materdomini a Caposele, l’Abbazia santuario di Santa Maria di Montevergine  a Montevergine (santuariodimontevergine.com), Mercogliano e a Montella , il Convento di San Francesco e l’Abbazia di San Guglielmo al Goleto a Sant’Angelo dei Lombardi.

 

preghiera fra uomo ed elefante

Foto dal web

 

Nella bellissima regione della Puglia ci sono a Foggia il Convento santuario di San Michele a Monte Sant’Angelo il  Convento Santuario di San Matteo a San Marco in Lamis (santuariosanmatteo.it).
A Bari e più precisamente a Noci c’è l’Abbazia Madonna della Scala.
In Calabria si può soggiornare solo al Convento santuario di San Francesco da Paola a Paola, in provincia di Cosenza (santuariopaola.it), in Sicilia in provincia di Palermo a San Martino delle Scale c’è l’Abbazia di San Martino delle Scale (www.abbaziadisanmartino.it).
Infine in Sardegna uno in provincia di Cagliari, a Sanluri, il Convento dei cappuccini e l’Abbazia di San Pietro di Sorres a Borutta, in provincia di Sassari.