City break in Europa low budget: scegli dove andare

Titolo articolo City break in Europa con immagine di chiesa all'interno con mura bianche

Tags:   

Lo so hai speso tutti i soldi per le tue vacanze estive ma un city break in Europa low cost lo puoi ancora fare, no? Ti lascio delle super offerte!

L’Europa è un continente che ha molto da offrire ed è ottimamente collegata con l’Italia tramite voli, corriere e treni, non ci sono scuse per non viaggiare.

Vorrei provare a convincerti indicandoti per ogni capitale europea un motivo per visitarla. Alla fine, poi, ti lascerò il link con le offerte più allettanti… accetti la sfida?


Amsterdam – Olanda

La capitale olandese è simbolo di tulipani, biciclette, formaggio, zoccoli e quartieri libertini. Un mondo cosmopolita che vive rispettando regole ferree. Conoscere questo equilibrio precario è un ottimo esempio di convivenza utile a chi non sa essere molto tollerante.

Atene – Grecia

L’antico che si fonde con il moderno in un intreccio di passato e presente. Quale elemento prevale? Per me Atene sarà sempre il simbolo della civiltà ellenica e della sua enorme sapienza e saggezza. Un tuffo nella nostra cultura europea da fare almeno una volta nella vita.

Belgrado – Serbia

Fascino balcanico quindi primitivo e viscerale, regno di mezzo fra diverse culture che spesso hanno lottato fra loro. Romani, bizantini, serbi e austriaci hanno conteso duramente questi confini fino allo sfociare della guerra di indipendenza che ha colpito duramente la città. Ora è un centro che attrae pochi e ben definiti turisti ma le porte sono aperte e i saggi non tarderanno ad accorgersene.

Berlino – Germania

Ciò che rimane della vecchia Berlino è ben poco ma quei miseri resti donano un’impronta indelebile sul capitolo più triste della storia europea: quella dei conflitti mondiali. Il cielo sopra Berlino, fortunatamente, è tornato azzurro e ora è diventata una capitale giovane, vivace e movimentata.

Berna – Svizzera

La Svizzera spaventa per la sua ricchezza interna ma attrae il turista per la sua natura rigogliosa e abbondante. Le città sono strutturate a misura d’uomo affinché non si senta troppo il distacco fra elementi naturali e architettonici. Una rappresentazione di ciò che ogni città del mondo dovrebbe e potrebbe essere.

Bratislava – Slovacchia

Mi ci è voluto molto tempo per imparare a dividere la Repubblica Ceca dalla Slovacchia, nel mio cuore rimaneva sempre il ricordo della Cecoslovacchia. Dividendosi però Bratislava ha assunto un’importante connotazione ed è diventata un punto di incontro interessante in Europa Centrale. Non sempre le separazioni sono negative, a volte esaltano qualità che altrimenti rimarrebbero nel buio oscurate.

Bruxelles – Belgio

Da quando la sede della Comunità Europea ha messo le sue radici qui, il Belgio ha assunto una caratteristica importante anche dal punto di vista turistico. La capitale ha molto da offrire ma anche i suoi dintorni. I giovani però sono principalmente attratti dalle numerose e famose marche di birra reputate fra le migliori al mondo. Ecco perché si vedono sempre più ragazzi sceglierla come destinazione city break in Europa.

Bucarest – Romania

Il conte Dracula non ha lasciato un bel ricordo nell’immaginario collettivo ma proprio per questo la capitale rumena sorprende. Colpisce la forza di volontà nel diventare moderna e assumere una certa autorevolezza in Europa. I tempi bui sono finiti ora è giunto il momento di splendere!

Budapest – Ungheria

Quando si parla di Budapest salta subito in mente il Gulasch, la specialità culinaria ungherese per eccellenza, eppure la città offre molto altro al visitatore. Musei, quartieri, statue, ponti, palazzi e stili architettonici innovativi. Senza dimenticare le meravigliose terme, fra le più antiche d’Europa.

 

per visitare budapest in un giorno potrebbe essere utile l'uso del tram in foto

 

Chisinau – Moldavia

Qui l’impero russo sconfisse quello ottomano definendo la personalità degli abitanti. Il paese è orientato al futuro e non vuole lasciarsi trascinare dal passato per risplendere e dimostrare il proprio valore. Giusto qualche ricordo di ciò che erano ma poi lo sguardo vira subito in avanti perché è quella la direzione da seguire.

Copenaghen – Danimarca

Forse Copenaghen non è una city break in Europa che colpisce di primo acchito a causa dei suoi edifici rigorosi, imbellettati, con una certa aria di supponenza; eppure se ci si lascia andare a un esame più approfondito si scopre un cuore pulsante e vivo.  Dietro la regalità si nasconde un melting pot di culture interessanti, una società libertina e un tessuto sociale vivace.

 Dublino – Irlanda

Il rosso delle insegne dei pub in contrasto con il verde vibrante dei prati contraddistinguono i colori dominati del paese. Ogni edificio trasuda storia ed è inevitabile fermarsi a riflettere di fronte a un’imperfezione cosa possa essere accaduto. Artisti di fama mondiale hanno sedimentato la loro arte qui… ci sarà pur un motivo, no?

Helsinki – Finlandia

Chissà che faccia farebbero i vichinghi se vedessero l’ordine rigoroso di Helsinki… Penserebbero che le divinità nordiche abbiano loro imposto un castigo, in contrasto con il loro animo selvatico. Si nasconderebbero nella natura rigogliosa e metterebbero dimora con una consapevolezza nuova, ossia che la pace fa prosperare più della guerra e regala all’anima la stabilità di cui necessita.

Kiev – Ucraina

Non dite a nessuno quando viaggiate a Kiev quanto sia affascinante! La città è misteriosamente ancora estranea al turismo di massa, quindi venire qui significa immergersi in una cultura autentica che pochi ancora conoscono. Il suo monastero principale è meta di pellegrini che vengono a visitare le catacombe e ad ammirare le sue cupole dorate. Il detto “non è tutto oro ciò che luccica” qui non vale…

La Valletta – Malta

Isola nel Mediterraneo che attrae per il clima favorevole con temperature gradevoli quasi tutto l’anno. Nel passato un susseguirsi di invasori hanno lasciato traccia del loro passaggio donando alla città aspetti arabeggianti, europei e asiatici. A La Valletta, capitale e centro nevralgico, non ci si annoia, ma si impara a capire le sfaccettature delle differenti culture.

Lisbona – Portogallo

Il cuore pulsante dell’Europa del sud con i suoi toni vivaci e i suoi contrasti richiamano l’attenzione dei viaggiatori. I tram che attraversano tutta la città, le grandi piazze e i locali con i tavolini all’aperto che invitano a una visione slow. Un intreccio di stimoli, un’attrazione che si sovrappone all’altra, una meta fuori dal tempo ideale per chi cerca una nuova dimensione.

Londra – Inghilterra

Londra è il cuore pulsante d’Europa, la storia nella storia dove ogni mattone ha qualcosa da raccontare. Ci vorrebbe una vita intera per descriverla e raccontarne le vicissitudini. Vale non solo un viaggio ma molti di più, perché scalfire la superficie richiede tempo ma regala grandissime emozioni.

Lubiana – Slovenia

La capitale verde racconta la passione per la terra e la natura. Un castello su di una collina sovrasta la città attraversata da un fiume che la circonda come un abbraccio. Ponti, draghi e misteri… Lubiana è un mondo incantato che si apre solo a chi sa guardare con gli occhi colmi di fantasia.

 

veduta della capitale slovena dalla barca

 

Madrid – Spagna

La capitale spagnola ha meno rilevanza turistica rispetto ad altre città più blasonate come Barcellona, Valencia o Siviglia. Proprio per questo lascia senza parole chi la visita. Perché Madrid ha un fascino del tutto particolare e invita alla flânerie tanto quanto Parigi. Perdersi fra i suoi vicoli e all’interno dei suoi prestigiosi musei è un’esperienza unica quindi indossa scarpe comode e mettiti in viaggio!

Minsk – Bielorussia

Ogni cosa in questa nazione ricorda il personaggio di Stalin e la sua figura imponente è penetrata in ogni piccola fessura. Uno spaccato della storia europea che si è fossilizzato nel tempo, e per fortuna, dato che la memoria dell’uomo sa essere così corta…

Mosca – Russia

Difficile rimanere indifferenti al fascino della Piazza Rossa dove il freddo pungente e la soffice neve invernale ammanta il Cremlino donando una sensazione di fissità ingannevole. Durante l’estate invece i caldi raggi del sole colorano gli edifici di vivaci tonalità che infondono allegria e voglia di sperimentare. Mosca è un invito a fare progetti e a reinventarsi una nuova identità per sfuggire alla noia e alla vacuità delle nostre esistenze.

Nicosia – Cipro

Sì, è in Europa, se te lo stai chiedendo… Ma è qualcosa di particolare… Divisa in due dalla linea verde, una recinzione militare che separa Cipro da Cipro del Nord. La via commerciale principale è Ledra Street, l’unica che permette il passaggio da una zona all’altra come se nello shopping ci si dimenticasse della realtà. Una vetrina che permette di guardare oltre i confini.

Oslo – Norvegia

Mare burrascoso, natura voluttuosa e panorami adrenalinici regalano paesaggi mozzafiato. La capitale, però, è prima di tutto un centro finanziario, culturale e lavorativo che ospita diverse multinazionali. Un’immersione nell’economia che fa da traino al mondo e cresce a dispetto dell’inflazione europea.

Parigi – Francia

Un fascino sofisticato ed elegante rovinato da scene di inciviltà cittadina. Basterebbe il Louvre a rappresentare la sua magnificenza ma poi i castelli, i quartieri, i vicoli, le statue, i ponti e gli edifici iniziano a parlare, raccontando una storia senza fine. Se cerchi un luogo in cui perderti per poi ritrovarti, eccolo… l’hai trovato!

Podgorica – Montenegro

Lentamente lo stato del Montenegro sta uscendo dall’oblio richiamando sempre più turismo all’interno dei suoi confini. La capitale, in particolare, ospita un Parco Nazionale con monasteri medievali, spiagge ed è una meta ideale per gli appassionati di birdwatching.

Praga – Repubblica Ceca

La linea low cost Czech Airlines continua ad attirare nella capitale ceca milioni di turisti grazie ai suoi prezzi competitivi. Si è visto così negli ultimi anni una crescita esponenziale dei viaggiatori che si immergono nel tessuto sociale e ne ammirano le bellezze architettoniche del paese. Una via di fuga a basso costo e in breve tempo, cosa chiedere di più?

Pristina – Kossovo

Autoproclamandosi stato e dichiarando l’indipendenza dalla Serbia il Kossovo è come un bocciolo pronto a esplodere. Al momento non sono in molti a varcare i suoi confini ma presto si farà visitare offrendo ogni tesoro che ancora tiene gelosamente celato.

Reykjavík – Islanda

Lo stato più a nord d’Europa non perde certo punti in fatto di turismo ma anzi ne guadagna ogni anno di più. Complice la natura selvaggia che qui detta le regole più dell’essere umano, attira ogni anno milioni di visitatori che ammirano estasiati i geyser, i vulcani e gli anfratti sul mare che evocano pensieri mistici e meditativi.

Riga – Lettonia

Affacciata sul mar Baltico si trova sulla foce del fiume Daugava. L’acqua è l’elemento principale che fa da cornice alla città e ne esalta le fattezze che seguono prevalentemente uno stile architettonico Art Nouveau. Nei suoi 800 anni di vita Riga si è data un’impronta originale che merita di essere visitata.

Roma – Italia

Fulcro della civiltà al pari di Atene ma sommersa dall’oblio delle genti che hanno dimenticato la sua importanza storica. Fortunatamente rimangono gli edifici, le colonne e i templi a ricordare la più alta forma di ingegno che ha dato forma a tutta l’Europa e, nonostante il tempo e l’incuria, non hanno perso la loro identità.

 

statua di orazio marinali al giardino bolasco

 

Sarajevo – Bosnia Erzegovina

Quando si parla di Sarajevo salta subito in mente l’assassinio di Francesco Giuseppe, il pretesto che ha dato il via al secondo conflitto mondiale. Ne ha fatta di strada la capitale anche se è stata pesantemente colpita durante la guerra di indipendenza. Oggi è in cerca di un riscatto che merita e che la sta portando fra le più gettonate città europee da visitare.

Skopje – Macedonia

La sua fortezza ha difeso per anni le varie invasioni nemiche e oggi fa libero sfoggio della sua asprezza e della sua forza. La pietra è il materiale che più la rappresenta e che determina l’identità della città: dura e resistente, feroce e combattiva, tenace e imponente.

Sofia – Bulgaria

Il massiccio montuoso della Vitosha ha visto passare tutte le civiltà del passato ma nessuna ha deposto qui le sue radici perché Sofia è una città unica e tale rimane nei secoli. Da quando è entrata a far parte dell’Europa ha visto una crescita del turismo interessato a scoprire un angolo rimasto intatto nel tempo destando meraviglia e curiosità.

Stoccolma – Svezia

Con le sue 14 isole e 50 ponti è un piccolo mondo da scoprire e da attraversare in lungo e in largo. Qui ci si muove prevalentemente in barca o in traghetto ed è emozionante navigare nel suo arcipelago.

Tallinn – Estonia

Un altro paese ottimo per un city break in Europa che si affaccia sul mar Baltico e vive quindi il suo rapporto con il mare in un modo viscerale e profondo. Ha una popolazione di soli 500 mila abitanti e il suo centro storico è Patrimonio dell’Unesco. I suoi caffè hanno un’aria bohemien che ricorda qualcosa ma non si sa esattamente cosa. Bisognerà visitarla per scoprirlo…

Tirana – Albania

La capitale dell’Albania negli ultimi anni sta suscitando interesse tra i viaggiatori grazie anche alle nuove tratte aeree che a basso costo conducono in terra albanese. Il paese nasconde dei gioielli di inestimabile valore sia per quanto riguarda la storia, che la natura, senza dimenticarci dell’architettura. E il mare? Dicono sia paragonabile all’azzurro più intenso… Andiamo a scoprire se è così?

Varsavia – Polonia

Una città dilaniata durante la Seconda Guerra Mondiale che ha visto una lenta ripresa sotto il regime comunista. Oggi è diventata una delle mete più ambite, i viaggiatori sono curiosi di scoprire tutta la bellezza di una capitale che è rimasta per troppo tempo oscurata. Direi che è arrivata ora anche per me di andarci!

Vienna – Austria

È una città che profuma di saggezza dove un tempo i fili politici venivano tirati e determinavano il destino dell’intera Europa. Oggi appare un po’ più leggera e spavalda, libera dall’aristocrazia e quindi a misura di cittadino. Rimangono però le vestigia del passato e a volte, a Stephansplatz, si sente addirittura il ticchettio degli stivali dei cavalieri teutonici…

Vilnius – Lituana

La capitale è rinomata per l’attenzione particolare all’architettura barocca che si sviluppa in modo eccelso nel centro storico. Se sei un appassionato dello stile, come me, devi obbligatoriamente prenotare il prossimo volo… Ci vediamo lì?

Zagabria – Croazia

Zagabria, come Madrid, è spesso dimenticata dai turisti che prediligono il mare cristallino croato o la bellezza dei parchi, ma seppur piccola, almeno il centro storico, ha un’architettura interessante da scoprire. Al pari di Lubiana ha degli spazi verdi molto grandi e dei locali che si affacciano sulla strada che invitano alla pausa. Una città che sorprende e seduce al primo sguardo.

 

angolo in una via cittadina zagabria in un giorno

 

Nella lista ho omesso i vari microstati ma ne farò un articolo a parte. Ti avevo promesso il link per viaggiare in una di queste meravigliose città ed eccolo qui: Offerte per city break in Europa

Ora dimmi… dove hai intenzione di andare al tuo prossimo viaggio?

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto dell\'articolo non può essere copiato !!