Come dividere le spese di viaggio senza litigare

Come dividere le spese di viaggio

Come dividere le spese di viaggio senza litigare con i nostri amici e perdere le amicizie? Non è semplice, ma neanche impossibile. Diciamo che molto dipende dalla fiducia tra noi e il gruppo poiché la malizia è sempre dietro l’angolo.

Purtroppo è capitato anche a me di litigare pesantemente con una mia amica per questioni di soldi nonostante avessimo diviso in maniera equa tutte le spese di viaggio.

Il problema, in quel caso, fu il cambio di moneta che riuscì a creare confusione e poi zizzania. Insomma, non è sempre facile andare in vacanza con alcune persone e mantenere l’amicizia fino alla fine del viaggio.

Come dividere le spese di viaggio: alcuni metodi pratici

 

Innanzitutto è bene suddividere le spese più consistenti come quelle dell’hotel, dei tour e dei mezzi pubblici dai costi improvvisi e immediati. In quest’ultima categoria rientrano i pasti, le visite ai musei e tutte le altre spese non preventivate.

Io ti consiglio di prendere un taccuino diverso da quello usi di solito così da inserire la quota di ogni partecipante.

Per esempio, se sei in vacanza con una sola persona potreste pensare di mettere a disposizione nella cassa comune 50 o 100 euro a testa e utilizzare quei soldi quando si fanno delle esperienze insieme.

Utilizziamo i contanti così da non far confusione con bancomat o carta di credito. Piuttosto teniamo le carte a disposizione per la struttura ricettiva e gli spostamenti.

Stendiamo un piano di spese e risolviamo la questione prima di andare in vacanza per non avere conti in sospeso. Le spese extra come lo shopping e i regali li dobbiamo acquistare con un fondo a parte, diverso da quello comune.

Expensify  è un’applicazione che funziona con Android e iOS ed è pensata per quelle persone che viaggiano molto per lavoro. Pertanto, si traduce come una soluzione ottimale per i nostri viaggi. Sulla falsariga dell’applicazione ne esistono altre da scegliere secondo i tuoi gusti personali.

Oppure, se sei all’antica puoi sempre tenere a portata di mano il classico block notes così da poterti appuntare tutte le spese in difetto e in eccesso.

 

come dividere le spese

 

Avvertimenti salva amicizia

 

Non prendere mai i soldi senza avvisare i partecipanti poiché la mancata segnalazione potrebbe provocare delle incomprensioni. Per le cene e i pranzi potresti usare la cassa comune ma solo se mangiate le stesse cose.

Creare delle insofferenze perché magari una persona tende a prendere più piatti di un’altra è la via più sicura per raggiungere un ipotetico litigio e la perdita di un’amicizia.

Infine, puoi decidere di alternare la responsabilità di tenere la cassa comune affinché gli altri vacanzieri non possano destare sospetti di ammanchi. Meglio essere previdenti poiché con i soldi diventiamo tutti un po’ più suscettibili.

Ogni volta che prendiamo dei soldi dalla cassa comune facciamo presente la rimanenza: altrimenti chi è in tua compagnia potrebbe obiettare che i soldi siano inferiori alle aspettative.

Insomma, usiamo il buon senso e cerchiamo di essere più trasparenti possibili. E che gli dei protettori dei viaggi ce la mandino buona!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *