La differenza fra i popoli avvicina o allontana le persone?

immagine tratta dal video di momondo sulla differenza fra i popoli

Tags:

La differenza fra i popoli è vista da ognuno di noi in modo totalmente diverso. Questa frase dovrebbe già far comprendere quanto ognuno di noi sia diverso. Una persona unica con le sue idee e un suo vissuto.
Trovo assurdi e ingiusti i pregiudizi, se si pensa che la ricerca della serenità è ciò che tutte le persone perseguono nella vita. Questo pensiero nasce in seguito a un video lanciato da Momondo sulla diversità.

Il video di Momondo 

L’azienda ha chiesto a 61 persone, provenienti da paesi differenti, se erano disposte a farsi tatuare. La risposta è stata unanime e voluta pur senza sapere a cosa esattamente andassero incontro.
Una volta fatto il tatuaggio è stato loro chiesto perché avessero accettato e le risposte ricevute sono state piuttosto toccanti. I partecipanti hanno espresso in modo piuttosto sostenuto il desiderio di unità fra i popoli in quanto esseri umani.

Guarda il video qui:

La differenza fra i popoli è un valore aggiunto

Nella diversità c’è confronto, curiosità, sospetto, pregiudizio, paura, soggezione, arricchimento, eccetera. Quelle elencate sono sensazioni che ci impongono un’azione, in un modo o nell’altro, ci si può avvicinare o allontanare.
La scelta è fatta a seconda di ciò che siamo, dei nostri valori e dal grado di paura che abbiamo. Meno conosciamo e più siamo titubanti, più conosciamo e meno le differenze ci spaventano.
Dovrebbe essere proprio questo lo scopo del viaggio: cancellare i confini e accorciare le distanze. In realtà non succede così perché le persone partono con un bagaglio di preconcetti che non lasciano quasi mai a casa.
Osservano il nuovo paese con questo particolare filtro e difficilmente vedono la semplice realtà. La realtà è come l’aria, dicono i buddisti, sai che c’è ma sei talmente avvezzo a sentirla che dimentichi la sua presenza.

La differenza fra i popoli secondo i Romani

I Romani credevano nel Genius Loci, ossia lo spirito del luogo. Sapevano con certezza che talune località avevano dei tratti caratteriali che si accomunavano andando a determinare l’anima collettiva.
Ciò veniva considerato come un bene prezioso da enfatizzare e preservare. Al giorno d’oggi, invece, la globalizzazione ci vorrebbe tutti uguali andando ad eliminare ciò che ci rappresenta e differenzia.
Si cerca di cancellare quel valore aggiunto che arricchisce il mondo e noi stessi. Proprio per questo il messaggio di Momondo va divulgato, per non impoverire il nostro tessuto sociale come già, ahimè, stiamo facendo con le risorse naturali.

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.