Lubiana capitale della Slovenia e capitale verde d'Europa

Lubiana capitale della Slovenia e capitale verde d’Europa

vista su una strada pedonabile di lubiana

Tags:       

Lubiana oltre ad essere la capitale della Slovenia è anche la capitale verde d’Europa, ricca di cultura, storia, arte e tradizione. Famosa per il suo castello, i suoi ponti e le verdi acque del fiume Ljubljanica. Centro culturale mitteleuropeo è una città intrisa di storia, cultura, tradizione, stile e arte.

 

SCOPRIRE LUBIANA

 

Lubiana è una città che ama e rispetta il verde e i cui giardini e le aree boschive si estendono fino al centro cittadino. E questo offre servizi e comodità di una metropoli ricamato in un ambiente tranquillo e pacifico dei piccoli centri urbani. Mentre non tutti sanno che vive all’insegna della vite e del vino, del slow food e della gastronomia tradizionale.

A Lubiana si possono partecipare a oltre 10.000 eventi culturali all’anno ed è vissuta da più di 50.000 studenti universitari. Per quanto riguarda l’architettura invece è dominata dal castello medievale mentre vari stili architettonici si alternano nella città, dal barocco al liberty, il tutto riflesso nel genio dell’architetto Joze Plecnik.


The Perfect Room IT 728x90

COSA VISITARE A LUBIANA (E COSA FOTOGRAFARE)

 

Innanzitutto Lubiana è controllata dall’alto dal suo castello originario del XII secolo e residenza dei Margravi. Si può accedere tramite una piacevole passeggiata in salita di dieci minuti circa, oppure tramite una cabinovia.

Gli elementi più fotografati quando si attraversa la città sono i ponti, tra cui il famoso Ponte dei Draghi, simbolo della città slovena,  il particolarissimo Triplo Ponte, opera del famoso architetto Plecnik, il Ponte dei Macellai e quello dei Calzolai.

Numerosi sono i musei da visitare come la Galleria Nazionale, il Museo di Arte Moderna, la Chiesa Francescana dell’Annunciazione, la Chiesa di San Pietro, la Cattedrale di San Nicola e la Biblioteca Nazionale.

 

serie di lucchetti in un ponte a lubiana

 

Per quanto riguarda il verde, invece, Lubiana gode del titolo della più verde città europea grazie ai suoi giardini come il Tivoli, lo zoo con più di 19,6 ettari di terreno e le zone verdi adiacenti al fiume. Il Ljubljanica può essere visitato grazie al servizio di battelli, canoe o sup, che si trovano nei vari punti cittadini.

Una particolarità, che ho visto solo in Slovenia, è quella della piazza principale, chiamata Piazza Preseren, dove ci sono dei tubi che fanno piovere acqua dall’alto.

Attraversando quindi quell’area, segnalata da appositi cartelli, si passa sotto una pioggia artificiale che rinfresca nelle giornate estive più calde.

 

MANGIARE A LUBIANA

 

Non serve andare al ristorante o ricercare trattorie tradizionali, basta semplicemente fermarsi al Mercato cittadino. Lì si trovano tutte le prelibatezze che si possano immaginare: dalla carne, al pesce, alla verdura e alla frutta.

Mentre all’esterno si trovano camioncini e stand della street food anche per palati raffinati. Tra i più frequentati quelli che cucinano sandwich, pesce, dessert tipici o quello con la cucina indiana.

 

banner generici 468 x 60

 

Si può girare la città in un giorno, ma per vedere anche i musei o i parchi si dovrebbe soggiornare almeno due o tre giorni. A pochi chilometri di distanza da Lubiana si possono visitare altre località delle Slovenia come la città di Radvoljica, il lago di Bled e tutte le spettacolari bellezze facenti parte del Parco Naturale del Triglav.

 

Per sapere cosa visitare in Slovenia, invece, da un’occhiata a questo articolo:

 

famosissima statua del drago in uno dei tanti ponti

 


*** VIAGGIO SENSORIALE ***

Bellissimo perdersi nei vicoletti in cerca di qualche locale o negozio particolare: per questo ti consiglio di fare della flânerie. Osserva la perfezione urbana dei palazzi e i colori a tinte pastello che si alternano agli edifici bianchi e ascolta le voci e le varie  cadenze europee.

Riconoscere il Genius Loci è molto semplice: cosmopolita, aperto, vivace, curioso e aperto ai visitatori stranieri. Sarà un piacere per te trascorrere un soggiorno qui.

L’udito è attirato dal suono della campana durante i suoi rintocchi, la vista, invece, dalle numerose statue di fattura arcana e sovrannaturale. L’odorato percepirà umidità e muschio, mentre il tatto dovrà necessariamente saggiare la lucidità delle opere d’arti presenti in centro città. Il gusto ti porterà direttamente al mercato: solo lì potrà essere pienamente soddisfatto.

Musica consigliata: Three Doors Down

Lettura consigliata: l’Imperfezione di essere sé stessi di Tania Zonta


 

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.