Le melanzane dell'imam: una ricetta mediorientale

Melanzane dell’Imam

Foto di melanzane all'imam

Tags:    

Grazie al caldo di questi giorni le verdure dell’orto stanno iniziando a regalarci i loro frutti. A noi compete trovare ricette succulente da preparare ai nostri commensali. La melanzana è l’ingrediente principe di questa ricetta cucinata secondo i dettami della cucina mediorientale.

Vi presento pertanto “la melanzana dell’imam” un piatto gustoso e saporito che piacerà anche ai più piccoli!



  • 4 MELANZANE PICCOLE
  • 3 CUCCHIAI DI OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA
  • 3 CIPOLLE PICCOLE
  • 2 SPICCHI D’AGLIO
  • 5 POMODORI
  • 2 CUCCHIAI DI PREZZEMOLO TRITATO
  • 1 CUCCHIAINO DI TIMO
  • 1 NOCE DI BURRO
  • SALE
  • PEPE

PREPARAZIONE

Lavare e scolare le melanzane. Con un coltello incidere lateralmente e togliere con un cucchiaio un quarto della polpa. Nel frattempo scaldare una padella con dell’olio e fare rosolare le melanzane su ogni lato per circa 3-4 minuti. Una volta tolte dal fuoco aggiungere alla padella con l’olio la cipolla e l’aglio facendoli soffriggere. Aggiungere i pomodori tagliati a pezzettini, il prezzemolo, il timo e la polpa delle melanzane. Aggiustare di sale e pepe e lasciare cuocere per circa un quarto d’ora.

Quando la cottura sarà ultimata prendere le melanzane e inserire l’impasto fino a riempire completamente la cavità. Imburrare una teglia e disporre sopra le melanzane. Aggiungere un po’ di burro, spruzzare con dell’acqua naturale e inserire in forno a 200° per 20 minuti.

Si possono servire calde o fredde come seconda portata in accompagnamento a formaggio, pesce o carne.

Foto di melanzane all'imam

Gustose e appetitose melanzane all’imam – foto da cookaround.com

MELANZANE ALLA NONNA LORENZINA

 Anche mia nonna, pur non essendo mai stata in Medio Oriente, mi preparava una ricetta simile. La differenza consisteva nel metodo di cottura delle melanzane che le faceva prima cucinare al vapore, o sbollentare per ammorbidirle un po’, e poi le friggeva.

L’impasto lo preparava aggiungendoci la polpa delle verdure,  prezzemolo, aglio, pane grattugiato, formaggio Grana o Parmigiano Reggiano (o Trentingrana) e alla fine aggiungeva sopra uno strato di passata di pomodoro. Il sapore era squisito ed erano ottime da consumare anche da fredde, spesso infatti le preparava per le scampagnate in montagna o al lago.

Potresti accompagnarle anche con la ricetta di sgombro fritto che ho presentato in un altro articolo. Se decidi di prepararle o conosci un’altra variante del piatto lasciami un commento qui sotto.


Banner 728x90

 

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.