Pericoli all’estero: il film ‘Un matrimonio esplosivo’ insegna

I pericoli all’estero sono sempre dietro l’angolo come ci insegna in modo irriverente e a tratti esagerato il film ‘Un matrimonio esplosivo’. Il film ha per protagonisti Jennifer Lopez e Josh Duhamel.

L’antagonista è Lenny Kravitz, sebbene sia difficile vederlo in queste vesti! La pellicola è una commedia esilarante, con un sottofondo di verità e di cruda realtà.

Un matrimonio esplosivo

 

I protagonisti Darcy e Tom hanno deciso di formalizzare la loro unione e per farlo hanno pensato di ritrovarsi in un isola con i parenti più stretti così da celebrare il matrimonio.

In realtà, il progetto matrimoniale nasce dall’idea di Tom, il quale vuole sorprendere la sua amata e i suoi genitori, con un evento memorabile dai toni pressoché indimenticabili.

Purtroppo i piani non vanno come sperato, poiché subentrano dei problemi di sicurezza alquanto inaspettati. Nell’isola arriva un commando armato con l’intento di derubare gli ospiti. Ma gli sposi non accettano interferenze e inizia una logorante guerra dai risvolti inaspettati.

La pellicola è interessante per noi viaggiatori perché solleva alcune problematiche spesso poco considerate e legate ai pericoli presenti all’estero. Difatti, tendiamo a pensare ai momenti distensivi senza calcolare eventuali intoppi.

 

pericoli all'estero

 

I pericoli all’estero nell’organizzare eventi e matrimoni

 

Il matrimonio è un evento memorabile in cui due persone danno il via a un nuovo capitolo della vita insieme. Alcune coppie scelgono di celebrare il loro matrimonio all’estero, così da enfatizzare il senso di avventura e per rendere l’esperienza unica.

Tuttavia, celebrare un matrimonio senza conoscere a fondo il tessuto sociale di un paese può comportare dei potenziali pericoli da considerare prima di prendere una decisione in merito.

In primo luogo, la mancanza di infrastrutture, di regolamenti specifici per quanto riguarda gli eventi, le norme igienico-sanitarie e la sicurezza mettono a serio rischio l’evento.

In quale modo? Per esempio, le sedi potrebbero non essere all’altezza degli standard di sicurezza e, di conseguenza, i servizi di emergenza potrebbero non essere prontamente disponibili.

Inoltre, la qualità dell’acqua e del cibo può essere compromessa così da poter causare intossicazioni alimentari, con gravi conseguenze.  Come se ciò non bastasse, questi problemi sono aggravati da strutture mediche limitate, incapaci di gestire delle emergenze.

Inoltre, le barriere culturali e linguistiche possono creare incomprensioni e confusione. Comprendere e rispettare le usanze e le tradizioni locali è essenziale per evitare di offendere la comunità locale.

Un altro fattore significativo da considerare è il costo dell’organizzazione di un matrimonio all’estero. Contrariamente a quanto si crede, organizzare un matrimonio all’estero non è necessariamente più economico che organizzarlo in patria.

I costi del viaggio, dell’alloggio e della logistica possono accumularsi rapidamente e possono verificarsi spese impreviste. Ciò può causare tensioni finanziarie per gli sposi e gli invitati, portando con sé un ricordo spiacevole.

Pertanto, meglio conoscere a fondo la zona, avere dei contatti sicuri e far sì che gli ospiti non si sentano a disagio. In caso contrario, meglio organizzare il matrimonio al paesello e poi spendere i soldi per un lungo viaggio di nozze.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *