Articoli

Amazon ha stilato una classifica dei libri per viaggiatori da regalare agli appassionati. Ne scopriamo assieme alcuni fra questi?

Due parole su Amazon

 

Amazon è un e-commerce americano di Seattle, nato inizialmente come semplice libreria nel 1994, di proprietà di Jeff Bezos. Negli anni si è sviluppato in modo esponenziale diventando uno dei marketplace più importanti del mondo.

All’interno puoi trovarci i prodotti di tutti i giorni, abbigliamento, articoli di design o artigianali, prodotti tecnologici, oggetti per la cura della casa e della persona, libri, eccetera.

Migliaia di attività in tutto il mondo vendono nel suo marketplace. I suoi punti di forza sono una grafica intuitiva, che permette a qualsiasi utente di concludere un acquisto, spedizioni celeri e un servizio clienti impeccabile.

I metodi di pagamento accettati sono le principali carte di credito che vengono registrate nell’account per una soluzione di acquisto più veloce. In più si possono scegliere optional come Amazon Prime per avere delle offerte irripetibili e altri benefit attivabili con una prova gratuita di 30 giorni.

 

I vantaggi di essere iscritto al programma di Amazon Prime sono: 

  • Prime Reading grazie al quale si possono leggere gratuitamente una vasta selezione di ebook;
  • Il servizio Prime Video per vedere gratis film e serie TV;
  • Prime Music per l’ascolto dei brani musicali;

Audible è invece un servizio gratuito per i primi 30 giorni in cui puoi accedere agli audiolibri anche senza l’abbonamento ad Amazon Prime.

 




La classifica dei libri per viaggiatori di Amazon

 

Ti voglio elencare le prime dieci posizioni della classifica dei libri per viaggiatori secondo Amazon:

 

  1. Il podio spetta a I viaggi della vita di National Geographics  una raccolta di località create e plasmate per mano dell’uomo, pensato per viaggiatori intrepidi e avventurosi;

  2. Al secondo posto tra i libri più venduti c’è nelle terre estreme di Jon Krakauer che ha deciso di raccontare la storia di Chris McCandless, il viaggiatore idealista, divenuto poi famoso nel film “Into the Wild”;

  3. Troviamo poi il libro di La Pina I love Tokyo dove l’artista racconta la sua passione per la città nipponica in chiave divertente ed esaustiva. Trovi una recensione completa del libro qui;

  4. Non poteva mancare nella classifica la guida della Lonely Planet Mondo con illustrati tutti i luoghi da visitare nel mondo almeno una volta nella vita. Un must have per ogni viaggiatore che si rispetti!

  5. Tra i libri da raccomandare ci sono anche i due più significativi di Tiziano Terzani: Un indovino mi disse che racconta il suo viaggio senza aerei e un altro giro di giostra, il capitolo finale della sua vita da scrittore;

  6. Altri due libri che mi sento di consigliarti presenti in classifica sono Vagamondo e Vagamondo 2.0 di Carlo Taglia, il primo libro ha riscosso un notevole successo ed è stato per molto tempo nel primo posto nella classifica di Amazon;


  7. Segue un’interessante guida per pianificare il viaggio perfetto in ogni mese dell’anno dove andare quando una miniera di idee e consigli per aiutare a scegliere le mete ideali;

  8. Andrea Caschetto nel fantastico libro Dove nasce l’arcobaleno narra della sua esperienza fra i bambini dimenticati, soli e impauriti ma anche fra le persone traboccanti di speranza. Lasciandosi guidare dall’arcobaleno e dal cuore ha viaggiato senza bussola per scoprire il mondo attraverso gli occhi degli altri;

  9. Mentre la storia del famoso esploratore Sir Ernest Shackleton e del suo equipaggio che salpò per l’Antartide nell’agosto del 1914 è raccontata magistralmente da Alfred Lansing nel suo Endurance;

  10. Marco Albino Ferrari si pone il quesito del perché una persona dovrebbe scegliere di vivere nella solitudine dei boschi piuttosto che nelle città e perché rifugiamo per qualche ora fra il silenzio degli alberi invece che approfittare della compagnia delle persone. Attraverso il racconto sul sentiero del Bove l’autore inizia a trovare delle risposte, passo dopo passo. Il titolo è la via incantata, nella natura, dove si basta a sé stessi.

Gli accessori per viaggiatori più interessanti da acquistare?

Clicca qui

Ti stai chiedendo cosa regalare a un backpacker? Lo conosci, no? Lui non ama avere troppe cose ma Amazon può venirti in aiuto.

Il backpacker è generalmente una persona minimalista che non vuole portare peso sulle spalle, per cui diventa difficile pensare ad un regalo azzeccato che possa renderlo felice.

Ho stilato una lista di prodotti reperiti su Amazon, l’e-commerce per eccellenza, che spero possa aiutarti e darti qualche suggerimento in più da spendere per un compleanno o per Natale. Eccoti la scelta:

 

Bussola da viaggiatoreBussola in ottone

Pezzo cult per ogni backpacker che si rispetti. Un’idea originale che sicuramente farà breccia nel cuore del festeggiato. So che oggi nessuno ha più bisogno della bussola ma averla è come fare un tuffo nel passato.

La bussola è in ottone con scritto all’interno della chiusura un poema di Robert Frost mentre la custodia che la contiene è in pelle. La grandezza è di 6 cm x 2 cm. 

 


Pratico pesa valigiePesa valigie portatile

Un ottimo strumento da avere a portata di mano è il pesa valigie. Utile per il viaggio di andata ma soprattutto per quello di ritorno quando ci siamo fatti prendere dall’impeto di acquistare tutto l’artigianato locale compreso l’artigiano che lo fa!

Si carica con due pile che dureranno praticamente tutta la vita ed è molto semplice da usare. Occupa poco spazio e pesa ancora meno. Potrà essere di aiuto a te ma anche a chi viaggerà in tua compagnia

 


Ecco cosa regalare a un backpacker: uno zainoZaino trolley da cabina 55x40x20 (44 litri)

Fino a poco tempo fa ottima alternativa al bagaglio da stiva per i voli con le compagnie aeree low cost. Ora le regole per i bagagli cambiano in continuazione quindi bisogna fare massima attenzione al momento della prenotazione.

Rimane però il fatto che questo zaino è un’ottima soluzione. Ha una capienza di 44 litri, tasche esterne dove sistemare i documenti ed è comodo da portare sulle spalle. Ecco cosa regalare a un backpacker per il suo prossimo viaggio.

 


Contenitori vuoti liquidiContenitori vuoti

Se per risparmiare qualcosa si sceglie di viaggiare solo con lo zaino a mano si dovranno diminuire i liquidi per cui si rende necessario procurarsi dei contenitori vuoti.

All’interno di questi si possono versare i nostri prodotti preferiti, i quali dovranno essere inseriti a loro volta dentro una busta trasparente. In questo articolo, però, ti do qualche consiglio per evitare i liquidi sostituendoli con i solidi.

 


Organizer cavi è una scelta cult su cosa regalare a un backpackerOrganizer per cavi, Ipad e schede di memoria

Un regalo adatto ai viaggiatori che durante il soggiorno sono costretti a lavorare. L’organizer, però, occupa pochissimo spazio ma dentro può contenere cavi, schede di memoria, ebook reader o tablet.

Un oggetto ambitissimo per il blogger, il nomade digitale o l’aspirante lavoratore in remoto. Sarà sicuramente apprezzato da chi lo riceverà perché utile per riordinare i propri gadget. 

 


Ebook Reader KindleE-book reader

L’e-book reader è l’evoluzione per chi ama leggere ma non può portare con sé troppi libri. Il Kindle di Amazon, in particolare, è stato progettato per assomigliare il più possibile a una pagina di libro.

E ti posso assicurare che anche dopo ore di lettura la vista non ne risente. Si possono scaricare libri in offerta direttamente dal catalogo Amazon in formato mobi o documenti in pdf.

 


Materassino in schiuma gonfiabile ad ariaMaterassino gonfiabile ad aria

Pratico materassino che si chiude e occupa poco spazio. Si gonfia comodamente ad aria con cuscino integrato. Ideale per le notti a cielo aperto o per le vacanze dedicate ai cammini.

Lo spessore è di 6 centimetri, impermeabile e la dimensione una volta chiusa è quella di una borraccia. Leggero tanto da dimenticarne la presenza nello zaino. L’amico backpacker lo amerà alla follia!

 


Blocco appunti da pirata!Blocco per appunti stile pirata

ll blocco per appunti può essere acquistato come alternativa alla classica e costosa moleskine. Utile per scrivere gli appunti di viaggio dove si possono indicare i mezzi da prendere e segnare i relativi orari.

Oppure si può usare per appuntare pensieri, idee, sensazioni suscitate da un particolare luogo. Dedicato ai backpacker con l’anima da poeti e aspiranti carnettisti.

 


Cosa regalare a un backpacker? un mappamondo in sughero in cui appuntare i paesi visitatiMappamondo in sughero

Anche questa è una simpatica idea regalo per i patiti dei viaggi. Un mappamondo in sughero nel quale è possibile segnare con i pin, forniti in omaggio, i paesi già visitati e nel frattempo sognare quelli da visitare.

Un regalo che chi ama viaggiare vorrebbe avere per tenere sempre a mente le mete più ambite e i prossimi viaggi in programma. Il mappamondo in sughero è più funzionale della classica cartina da grattare. 

 


Adattatore universaleAdattatore universale

E per finire, cosa regalare a un backpacker? Un regalo classico che aiuta in qualsiasi paese del mondo. L’adattatore universale è l’oggetto più ambito dai viaggiatori perché risolve qualsiasi problema di connessione elettrica. Funziona in oltre 150 paesi.

Se in più si aggiungono due entrate usb il gioco è fatto! Sicuramente con questo regalo ti guadagnerai l’affetto totale del tuo amico backpacker. Ricordati di farti portare un pensierino dal suo viaggio!

 


Se non sai ancora cosa regalare a un backpacker forse il libro è una scelta migliore? Prova a dare un’occhiata a questo articolo

Cerchi altri oggetti utili per un viaggiatore? Un’altra carrellata di idee sono pronte in questo articolo.

Recensione del libro “La libertà viaggia in treno” di Francesco Pace: ventitré racconti che accompagnano il lettore nei viaggi in treno.

VIAGGIARE IN TRENO (CON LA FANTASIA)

 

Durante una mia incursione su Amazon Kindle mi sono imbattuta nel libro di Francesco Pace “La libertà viaggia in treno“. Sono stata subito attratta dalla copertina con l’immagine di un treno in corsa: da appassionata di viaggi in treno non ho potuto resistere.

Il libro è composto da 23 racconti di percorsi attraverso paesi europei, extraeuropei e italiani accompagnati dalla descrizione di pensieri e personaggi incontrati dall’autore. Sono tragitti brevi ma intensi capaci di ridestare sensazioni dimenticate che solo un viaggio in treno sa regalare.

 

“Non sempre è possibile individuare quel che spinge a lasciare la casa e a salire su un treno che va lungo il filo del mare, quel che invita il viaggiatore a uscire dalle chiuse pareti della domestica abitudine e ad affidarsi a quel che è sconosciuto.”

 

C’è qualcosa di introspettivo nel viaggiare in treno: spesso mi è capitato di ascoltare brandelli di vita confidati in modo disarmante. Forse perché le parole se ne vanno seguendo il ritmo della corsa o forse perché è più semplice confidare le proprie debolezze a degli sconosciuti piuttosto che alle persone a noi più vicine.

 

 

immagine di un treno stilizzato

 

LA LIBERTÀ VIAGGIA IN TRENO

 

La libertà viaggia in treno permette di scoprire intrecci tra passato e presente, tra vissuto e non vissuto portando il lettore a spasso per il mondo e facendolo sentire partecipe del viaggio. Qui la fantasia gioca un ruolo fondamentale basta solo avere l’umiltà di lasciarsi trasportare.

 

Il treno consuma il tempo in modi che non si possono mai indovinare. Alle volte il tempo pare scomparire, quasi fermarsi, si può stare quasi a contare i secondi con lo sguardo. Altre volte invece è rapido, non si fa a tempo a chiudere gli occhi che è già passata un’ora, un giorno, una vita intera”.

 

La recensione non può che essere positiva. La lettura è stata scorrevole e piacevole. Per un breve momento ho scorto, conosciuto e compreso degli spaccati di vita fatti di sentimenti, rimpianti e realizzazioni come solo la vita delle persone sa disegnare.