Articoli

La Riviera Maya e lo Yucatan presentano dei paesaggi idilliaci e dei meravigliosi doni che la natura ci offre, come i cenotes messicani.

I Cenotes messicani

 

I Cenotes sono delle grotte o semplicemente dei buchi che al loro interno contengono un misto di acqua dolce e salata, piante acquatiche e pesci.

Si sono formate durante il periodo delle glaciazioni pleistoceniche quando porzioni di terra sono collassate su se stesse dando vita a laghetti naturali. Il risultato è un perfetto connubio tra natura e architettura che crea spazi incredibili in ambienti reconditi.

Nuotare tra le acque di uno dei Cenotes messicani regala un’esperienza unica e indimenticabile. La temperatura fredda abbinata al calore dell’esterno dona piacevoli sensazioni di beatitudine e benessere. Per raggiungere un cenote bisogna camminare nella natura incontaminata o affittare qualche mezzo di trasporto.

 

due sposi dentro il cenote

 

I Cenotes nello Yucatán

 

Da Mérida fino al Belize si trovano cenotes che presentano caratteristiche particolari differenziandosi gli uni dagli altri. Per esempio a Mérida troviamo i 3 Cenotes di Cuzamá che si raggiungono dopo una corsa in trenino, trainato da cavalli, nella selvatica vegetazione tra spontanee piante di sisal.

A Playa del Carmen, lontano dagli hotel della 5a Avenida, si trova un Cenote che si affianca al mare. Di una bellezza impressionante, è frequentato da famiglie messicane. Da una parte, acqua salata e dolci onde, dall’altra acqua fresca e insenature, si tengono a debita distanza da una sottilissima striscia di sabbia dorata.

 

due nuotatori dentro il cenote

 

Sulla strada, invece, che da Playa del Carmen porta a Tulum troviamo i più famosi e frequentati cenotes messicani: quelli all’interno dei parchi tematici di Xel-ha e Xcaret e i solitari Cenote Dos Ojos, Azul, Labnaha, Dream Gate, Bat Cave, Nic Te Ha e molti altri ancora.

L’entrata costa all’incirca 100 pesos e si può rimanere per tutto il tempo che si desidera. Ma il consiglio che ti do è quello di andarsene prima delle cinque, ora in cui iniziano a banchettare le zanzare.

Vicino alla piramide di Chichen Itzá e a Valladolid si nuota tra le acque dei Cenotes assaliti dai gruppi di turisti di passaggio. A Coba ruines altri 3 Cenotes ci aspettano: Multun-Ha, Chucha e Tankah-Ha.

 

entrata al cenote della riviera maya

 

In altri luoghi dello Yucatán si nascondono cenotes da scoprire perché nascosti gelosamente dalle piante. Ma già visitare i cenotes messicani che la natura ci ha regalato è un dono dal valore inestimabile che spero anche tu possa vivere.

Prima di cenare prepara ai tuoi amici dei gustosi cocktail caraibici: i discorsi si riempiranno subito di avventure e resoconti di viaggio. Un modo furbo per non sorbirsi le lamentele sulla società, sulla politica, sul lavoro o sui figli!

COCKTAIL BUCCANEER

 

Il cocktail Buccaneer richiede una preparazione di dieci minuti e va servito in un bicchiere chiamato “tumbler” di forma cilindrica o leggermente squadrata. Il tumbler basso si usa per aperitivi, succhi e bevande servite con ghiaccio, mentre il tumbler alto per bibite e long drink.

 

Ingredienti:

  • 2 cucchiaini o 1 cl di latte di cocco
  • 2 cucchiai o 3 cl rum scuro
  • 1 cucchiaio e mezzo o 2 cl rum bianco
  • 1 cl curaçao triple-sec o 2 cucchiaini
  • l’equivalente di1 cl succo di lime o 2 cucchiaini
  • 2 cucchiai o 3 cl di succo di ananas non zuccherato
  • Cubetti di ghiaccio

Procedimento:

Mettere i cubetti di ghiaccio nello shaker con latte di cocco, rum, curaçao, succo di ananas, lime e agitare rapidamente. Servire subito in un tumbler grande pieno di ghiaccio a cubetti ed è perfetto per il dopo cena.

 

foto dei cocktail

 

COCKTAIL GOLDEN SUNSET

 

Ingredienti:

  • Ghiaccio spezzettato
  • Mezza tazza di succo di pompelmo
  • 1 cucchiaino e mezzo di succo di lime
  • Mezzo cucchiaino di sciroppo di zucchero
  • 1 cucchiaio e mezzo di sciroppo di granatina

 

Procedimento:

Preparazione 10 minuti circa. Servire con un bicchiere da long drink e cannuccia. Mettere una parte del ghiaccio nello shaker, aggiungere il succo di pompelmo e di lime, lo sciroppo di zucchero e di granatina e agitare bene.

Al posto dello sciroppo di zucchero si può utilizzare lo sciroppo d’agave e al posto della granatina si può utilizzare vero succo di melograno addolcito con miele o zucchero. Riempire un terzo di bicchiere da long drink versando la miscela e filtrandola, poi aggiungere il ghiaccio rimasto e servire come aperitivo non alcolico.

 



 

COCKTAIL BLACK PEARL

 

Dieci minuti di preparazione totale. In questo cocktail si usa il Tia Maria un liquore aromatico a base di chicchi di caffè, succo di canna da zucchero, vaniglia ed erbe aromatiche. La ricetta, secondo la tradizione, sarebbe stata inventata già nel Seicento in Giamaica ed è stata tramandata fino ai giorni nostri.

 

Ingredienti:

  • Cubetti di ghiaccio
  • 1 cucchiaino e mezzo di Tia Maria
  • 1 cucchiaino e mezzo di Cognac
  • 1/3 di tazza di Champagne o Prosecco

Per guarnire:

  • 2 ciliegie scure a bicchiere.

 

Procedimento:

Mettere i cubetti di ghiaccio nel shaker aggiungendo Tia Maria e Cognac. Mescolare bene e versare filtrando in un calice da Champagne. Completare con Champagne o Prosecco ghiacciato e guarnire con uno spiedino di ciliegie. Il cocktail può essere servito sia come aperitivo oppure dopo cena come digestivo.

 

I tuoi cocktail caraibici faranno il bis, vedrai!