Articoli

Siamo agli sgoccioli del 2018 ed è arrivata l’ora di preparare la bucket list 2019. Tu ce l’hai già pronta? la vorresti confrontare con la mia? Questa è la proposta che ha fatto @momondo a tutti i suoi ambassador per scoprire quali sono i loro viaggi dei sogni.

Non ho ancora controllato quali sono quelli dei miei colleghi ma mi piacerebbe avere un’idea sui tuoi. Ti va di partecipare a questa classifica?

Mi piacerebbe sapere se abbiamo delle affinità o se ci sono delle mete che attraggono più persone per la loro popolarità e pubblicità.

 

Meta numero uno Giordania

La Giordania è una destinazione che controllo da un po’ di tempo. Ultimamente però è diventata molto più ambita perché sono aumentate le proposte di viaggio low cost grazie a Ryanair.

Se controlli i voli che partono da Bergamo e da Bologna, puoi trovare dei prezzi piuttosto bassi. Quindi perché non approfittarne?

Visitare la magnifica Petra, una delle 7 meraviglie del mondo e galleggiare fra le acque salatissime del mar Morto sono nella mia lista delle 1000 cose da fare prima di morire.

 

<<<<<<< Aggiornamento: FATTA A MARZO 2019! >>>>>>

Numero due Tolosa o Bordeaux

Ho voglia di Francia, di pasticcini e di architettura gotica. Vorrei perdermi in una città francese, sedermi in un bistrot e guardare la gente passeggiare freneticamente come formichine indaffarate.

Ascoltare il dolce cantilenare della lingua francese e le note di una graffiante Edith Piaf mentre all’orizzonte tutto appare surreale e autentico allo stesso tempo.

Camminare e praticare l’arte della flaneuse senza avere punti di riferimento, cartine o applicazioni che mi indichino il percorso ottimale da seguire. Lasciare libero arbitrio al mio istinto.

Perché Bordeaux e perché Tolosa? La prima per la sua identità vinicola ed enogastronomica, la seconda per la sua forte identità occitana che si mescola alla vicina Spagna.

 

<<<<<<< Aggiornamento: FATTA TOLOSA AD APRILE 2019! >>>>>>

 


Destinazione numero 3 Colonia/Bonn

Scelta fatta per vari motivi:

– ho un amico che ha una gelateria vicino e mi piacerebbe andarlo a trovare;
– da anni desidero vedere il Duomo e il museo della fotografia a Colonia;
– ho trovato un ostello bellissimo;
– il collegamento aereo ha degli orari pratici e comodi sia per l’andata che per il ritorno;
– mi manca la Germania e ho voglia di mangiare Bretzel al formaggio.

Mi sembra che non serva aggiungere altro, no?

 

Quarto posto La Gomera, Canarie

Da troppo tempo manco alle Canarie ma detesto visitare i posti in cui ci sono più italiani che autoctoni. Non perché non mi piacciano gli italiani ma perché se viaggio vorrei cambiare lingua, usanze e atteggiamenti ed estraniarmi un po’ dal quotidiano.

Inoltre vorrei trovare una meta nella quale svernare e non so perché ma da un po’ di tempo quest’isola mi molesta con i suoi continui richiami. Sarà per le sue acque cristalline? O per le sue verdi montagne? Lo dovrei proprio scoprire…

 

Ultima meta (per il momento… 😉) Miami

Ho dei cugini che abitano lì e mi piacerebbe andarli a trovare ma non sono sicura che Miami sia ciò che voglio vedere in America. Però rimane sempre in attesa e da qualche parte bisogna pur iniziare per cui vedremo se il 2019 sarà l’anno propizio.

Ci sono anche tantissime mete italiane nella mia bucket list e se vuoi scoprire quali sono non ti resta che seguire il blog!

 

 


Intanto che ne dici se ti lasciassi dei suggerimenti per visitare l’Italia?


 

Ti sorprendi spesso a osservare le stelle nel cuore della notte? Dove viaggiare per visitare i planetari, allora? Ecco una lista pronta per te!

Quando ho vissuto a Ulm mi ritrovavo spesso in terrazzo a pensare a quante volte un piccolo Einstein, nato in quel comune tedesco, rimanesse con il naso all’insù a fissare le stelle. E mi è rimasto il fascino legato ai misteri dell’universo.

Fortunatamente in Italia possiamo scegliere di visitare tantissime città che ospitano dei planetari. Se vuoi ti accompagno a scoprirle regione per regione.

 

Cos’è un planetario?

 

Il primo, inventato nel 1925 a Jena, fu costruito in modo che il pubblico si mettesse al centro di una cupola. Da quella posizione veniva proiettata l’immagine dei pianeti movimentati da meccanismi a orologeria. In questo modo si potevano studiare e scoprire i movimenti durante le varie fasi delle stagioni.

 

La differenza fra un planetario e un osservatorio

Quindi il planetario è una creazione che simula i movimenti dell’universo attraverso un proiettore, mentre l’osservatorio possiede un telescopio. Il primo è aperto al pubblico con determinati orari, il secondo non sempre permette alle persone di accedervi.

 

Dove viaggiare per visitare i planetari

 

Ammetto che il lavoro è stato arduo ma sono riuscita a mettere assieme, grazie anche al sito dedicato ai planetari, una lista in cui poter esprimere i desideri osservando le stelle. Già perchè per me, le stelle, saranno sempre qualcosa di magico che illuminano e segnalano la strada verso la mia bambina interiore.

ABRUZZO

Osservatorio Astronomico Colle Leone: via Colle Leone, Mosciano Sant’angelo – tel 340 2429851

BASILICATA

Planetario osservatorio: salita Rosario, Anzi (PZ) – tel 320 2236876

CALABRIA

Istituto Tecnico Nautico Statale Mario Ciliberti: via per Capo Colonne, Crotone – tel 096224534

Planetario Provinciale Pitagora: via salita Zerbi, Reggio Calabria – tel 0965324668

CAMPANIA

Osservatorio Astronomico Capodimonte: salita Moiariello, Napoli – tel 0815575433

Planetario dell’Istituto Tecnico Nautico Statale: via Madonna del Principio, Torre del Greco: tel 0818811061

Città della Scienza: via Coroglio, Napoli – tel 0813723728

EMILIA ROMAGNA

Aula Didattica Planetario: via Dante Alighieri, Bologna – tel 051348946

Osservatorio Astronomico di Montemaggiore: via Montemaggiore, Predappio (FC) – tel 0543921348

Planetario Comunale: viale Jacopo Barozzi, Modena – tel 059224726

Museo del Seminario Vescovile: via don Stefano Raffi, Bedonia (PR) – tel 0525824420

Osservatorio Sismico Bendandi: via Luciano Manara, Faenza (FA) – tel 054629473

Planetario: viale Santi Baldini 4/a, Ravenna – tel 054462534

L’Officine del Cielo: via Rotta, Ravenna – tel 054431115

FRIULI VENEZIA GIULIA

Scienze Centro Immaginario Scientifico: riva Massimiliano e Carlotta, 15 Trieste – tel 040224424

LAZIO

1 Planetario Comunale: via Vaschetta 1, Frasso Sabino (RI)

2 Planetario del Gruppo Astrofili Hipparcos: piazza della Torre, Rocca di Cave (RM) –  tel 069584098

3 Planetario e Osservatorio Astronomico: strada Romana per Bagnaia, Soriano nel Cimino (VT)


LIGURIA

Progetto Cassiopea: via Lorenzo Pareto 1/2, Genova – tel 010310292

Osservatorio Astronomico Comunale G.D. Cassini: piazza Monsignor Rossi, Perinaldo (IM) – tel 3485520554

LOMBARDIA

La Torre di Sole: via Locatelli, Brambate di Sopra (BG) – tel 035621515

Museo Civico di Scienze Naturali: via Orzanam, 4 Brescia – tel 0302978662

Planetario, via Mazzini 92, Lumezzane (BS) – tel 030394225

Osservatorio Serafino Zani: colle San Bernardo (BS) – tel 030394225

Gruppo Astrofili Lariani: via Risorgimento 21, Tavernerio (CO)

Planetario città di Lecco: corso Giacomo Matteotti, 32 Lecco – tel 0341367586

Civico Planetario “Ulrico Hoepli”: corso Venezia 57, Milano – tel 0288463340

MARCHE

Museo del Balì: località San Martino di Saltara, Saltara (PS) – 0721892390

PIEMONTE

Museo di Scienze Naturali e Planetario: via 1821 11, Alessandria – tel 0131254633

Planetario di Torino: via Osservatorio 30, Pino Torinese (TO) – tel 0118118740

PUGLIA

Osservatorio Astronomico Sirio: piazzale Anelli, Castellana Grotte (BA) – 0804998230

Il Planetario di Bari: Bari – tel 3200462159

Planetario della Comunità Emmanuel: via Lecce, Novoli (LC) – tel 0832351340

SARDEGNA

Istituto Tecnico Nautico: via Balai 1, Porto Torres (SS) – tel 079502245

SICILIA

Planetario di Riposto: via Duca del Mare 19, Riposto (CT) – tel 095933783

Planetario Andromeda: via Guglielmo Siracusa 47, Castroreale (ME) – tel 3497167804

Istituto Nautico Gioeni: via Vittorio Emanuele 27, Palermo – tel 091586329

Osservatorio Astronomico: contrada Pizzo Sauro di Regalgioffoli, Roccapalumba (PA) – tel 0918215207

Star Freedom: via Elia Crisafulli, 3 Palermo – tel 393 4845660

 



TOSCANA

Istituto e Museo Storia della Scienza: piazza dei Giudici, 1 Firenze – tel 055265311

Fondazione Scienza e Tecnica: via Giusti Giuseppe 27, Firenze – tel 055290112

Museo di Storia Naturale del Mediterraneo: via Roma 234, Livorno – tel 0586266711

Istituto Tecnico Nautico Statale Artiglio: via dei pescatori, Viareggio – tel 0584390281

1 Planetario: via Bassagrande, Marina di Carrara (MS) – 3331731533

2 Planetario: via Mario Lalli 4, Pisa – tel 050580456

3 Planetario Civico: via Sestini 331, Pistoia – tel 05734523441

TRENTINO ALTO ADIGE

Museo Civico: Borgo Santa Caterina 43, Rovereto – tel 0464439055

Museo Tridentino di Scienze Naturali: via Calepina 14, Trento – tel 0461270311

UMBRIA

Osservatorio Astronomico Cittadino: via Bolletta 18, Foligno (PG) – tel 0742353586

Planetario: strada Annunziata 3, Amelia (TR) – tel 0744970010

VENETO

Planetario Liceo Scientifico “Dal Piaz”: via Boscariz 2, Feltre – tel 0439301548

Associazione Astrofili Agordini Cieli Dolomitici: località Celat, San Tomaso Agordino (BL) – tel 0437590804

Planetario di Padova: via Pietro Micca 17, Noventa Padovana (PD) – tel 049773677

Gruppo Astrofili: via Baccanazza 13, Santa Maria Maddalena (RO) – tel 33852264372

Associazione Incontri con la Natura: via Santa Lucia 45, Crespano del Grappa (TV) – tel 0423934180

Planetario: lungomare d’Annunzio, Venezia – tel 041731518

Istituto Tecnico Nautico Sebastiano Venier: via Castello 787, Venezia – tel 0415225295

 

Purtroppo mancano dalla lista il Molise e la Valle d’Aosta in quanto non ne posseggono neanche uno. Ma sono sicura che in un viaggio fuori porta potrai comunque recuperare.

Immagina di partire con la tua famiglia e insieme ai tuoi figli trascorrere una piacevole serata alla scoperta dei meccanismi della natura. Non sarebbe stupefacente?

Spero di aver esaudito il tuo desiderio di scoprire dove viaggiare per visitare i planetari in Italia e non dimenticare che…

 

In certe notti d’estate, perdersi con lo sguardo fra le stelle è uno dei modi più saggi di impiegare il proprio tempo.
Anton Vanligt, Mai troppo folle

Anche quest’anno il World Economic Forum ha stilato una classifica sulle nazioni più sicure dove poter viaggiare. I primi dieci paesi sono da considerarsi estremamente affidabili anche per il 2018. Vediamo se tra le località elencate c’è anche una nostra prossima meta!

 

Al primo posto troviamo la Finlandia grazie al suo basso tasso di criminalità e alle bellezze naturali che la contraddistinguono. L’aurora boreale, il sole di mezzanotte, i laghi e la natura incontaminata. Oltre alle sue famose saune e al vero domicilio di Babbo Natale.
In seconda posizione ci sono gli Emirati Arabi composti da sette nazioni: Abu Dhabi, Umm al-Qaywayn, Ajman, Ras al-Khaima, Dubai, Sharja e Fujaira. Sono considerati i paesi più ricchi del Mediterraneo e delle mete Luxury a livello Internazionale.
Al terzo posto un’altra città europea ossia l’Islanda che negli ultimi anni sta riscuotendo sempre più interesse nel mondo dei viaggi soprattutto dai turisti italiani. Le agenzie di viaggio infatti stanno proponendo sempre più spesso tour nell’isola vulcanica grazie ai suoi spettacolari panorami selvaggi.

Il quarto posto spetta invece all’Oman che piano piano sta acquistando sempre più visibilità e attira un gran numero di visitatori all’anno. La situazione socio-politica dell’Oman appare stabile grazie alle riforme fatte dal Sultano Qaboos bin Said al-Said che sta portando il paese verso una grandissima trasformazione per diversificare le entrate dell’economia nazionale. L’unica fonte di reddito attuale infatti deriva dal petrolio e le azioni del sultano puntano a cambiare questa direzione.

 

foto di spiaggia dall'alto, mare mosso e scritta adventure is here

“L’indice viene calcolato misurando l’insieme dei fattori e delle manovre politiche ed economiche che conseguentemente aumentano lo sviluppo del settore turistico”.

 

Segue Hong Kong, la capitale dello shopping, dei grattacieli e dei festival della tradizione cinese. È un luogo consigliato per le famiglie in quanto è ottimamente servito dai mezzi pubblici e ricco di attrattive per grandi e piccini.
Tocca poi a Singapore, un insieme di microcosmi integrati l’uno con l’altro, grattacieli vicino a templi cinesi; usi occidentali e folclore. Veicoli lussuosi e risciò, barche di magnati e bumboats. Ogni cosa legata assieme in un intreccio che funziona e fa crescere l’economia della nazione.
Tocca un’altra volta all’Europa con la Norvegia al settimo posto. Un’economia stabile e simile a quella finlandese che ha portato la nazione a fare degli enormi passi avanti negli ultimi cinquant’anni. Molte aziende internazionali hanno deciso di trasferirsi qui grazie agli incentivi economici concessi dal governo.
A sorpresa si trova solo all’ottavo posto la Svizzera, paradiso fiscale per eccellenza e da sempre considerato uno dei paesi europei più stabili, sicuri e felici. Secondo varie ricerche infatti gli svizzeri sono tra gli abitanti più felici del mondo.



Un’altra sorpresa la fa il Ruanda classificandosi al nono posto. Ricordato come il luogo dove si è compiuto il genocidio più sanguinoso dell’epoca recente, esattamente nel 1994, oggi riesce ad attirare quasi un milione di turisti all’anno, grazie ai parchi nazionali dove si possono osservare i gorilla.

Infine al decimo posto troviamo il Qatar

 

Lo scalo di Doha è una delle principali fermate per i viaggiatori che si dirigono verso il continente asiatico. Cresciuto grazie al petrolio, di stampo islamico con rigide leggi e consuetudini da seguire per non trovarsi nei guai con la polizia.
E l’Italia? Nella classifca delle nazioni più sicure al mondo il Belpaese si piazza rovinosamente al settantesimo posto con un rating di sicurezza valutato 5.4. Un monito che lascia ampio spazio al miglioramento.
Vuoi scoprire quali sono i borghi più belli in Italia e in Europa? Clicca sopra e lo scoprirai!