Articoli

Vorresti avere a portata di mano una lista delle città termali italiane per scegliere in modo veloce dove fare le tue prossime vacanze o un breve soggiorno?

Ognuno di noi, ogni tanto, ha bisogno di ricaricare le batterie ed essere coccolato in un posto da favola aggiungendoci, magari, un’escursione naturalistica e culturale.

Ebbene, in Italia siamo veramente fortunati perché abbiamo il mare, la montagna, la campagna, le colline, i laghi e un’infinità di centri termali dove fare un piccolo break senza uscire dai confini nazionali.

Volendo vicino abbiamo la Slovenia famosa per le sue terme dislocate in tutto il territorio adatte per grandi ma anche per piccini (guarda l’articolo completo qui), ma perché fare tanta strada quando possiamo trovare lo stesso a pochi passi?

Avrei dovuto scriverlo prima di San Valentino questo articolo, ma tant’è che bisogna festeggiare tutto l’anno non solo quando ci è imposto dalla società. 

Quindi prendi nota e prenota le tue prossime destinazioni di viaggio grazie alla lista delle città termali italiane elencate qui sotto.

La prima parte, in ordine alfabetico, è dedicata alle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna e Friuli Venezia-Giulia.

 

LISTA DELLE CITTÀ TERMALI ITALIANE ELENCATE PER REGIONE

 

Abruzzo

In terra abruzzese puoi trovare 4 città termali ed esattamente a Popoli, Raiano, Canistro e Caramanico Terme.

Popoli è una cittadina pittoresca alimentata da sorgenti sulfuree che permettono di vivere un rilassante momento di viaggio culturale e termale. Le sue terme offrono trattamenti riabilitativi utili per le cure dermatologiche, sintomatiche e respiratorie.

Nel sito web del centro puoi trovare tutte le informazioni: www.termedipopoli.it


Le acque termali di Raiano, invece, permettono di ricevere un’azione purificante e diuretica e sono per lo più indicate a chi vuole curare l’apparato respiratorio e locomotore.

È posizionata all’interno del Parco Nazionale della Maiella dove si possono visitare piccoli borghi abbarbicati sulle colline e sulle pendici delle maestose montagne. Scoprile qui: Terme di Raiano.


Canistro si trova a un’altezza di 750 metri contornata da paesaggi boscosi dove si possono fare delle bellissime escursioni naturalistiche. Le sue acque sono ipotermali in quanto raggiungono una temperatura di 9,5°C e contengono calcio, magnesio e cloro.

Sono pertanto indicate per chi soffre di problemi all’apparato urinario, digerente e al fegato. Trovi il centro termale a questo indirizzo:

  • Via Cotardo 1, Canistro (AQ);
  • Telefono: 0863977660

Anche Caramanico Terme si trova nel Parco Nazionale della Maiella e permette di fare delle piacevoli passeggiate immersi nella natura. Le sue offerte termali si concentrano nelle tre sorgenti presenti.

Ognuna di queste ha un suo nome specifico: la Gisella, la Salute e Pisciarello. Quest’ultimo ti fa comprendere che le terme hanno delle potentissime proprietà diuretiche e quindi detossinizzanti. Sito web: www.termedicaramanico.it

 

Basilicata

Le due città termali della Basilicata sono: Terme Latronico (Terme Lucane) e Terme di Rapolla.

Le terme di Latronico si trovano a Calda nel Parco Nazionale del Pollino e offrono delle acque dalla temperatura che si aggira intorno ai 22°C. Sono composte da oligoelementi che favoriscono le cure gastrointestinali e respiratorie.

Nei dintorni oltre alle passeggiate nei boschi si possono scoprire diversi siti archeologici e numerose grotte preistoriche. Interessante, vero?

Al sito www.termelucane.it trovi orari e prezzi.


Alle terme di Rapolla si fanno molti trattamenti estetici mirati al dimagrimento e alla purificazione della pelle. Si trovano vicino ai laghi Monticchio in una zona ricca di abbazie e monasteri da visitare.

Da’ un’occhiata al sito web a questo link.

 

Piscina termale

 

Calabria

Ben 6 città termali sono presenti in Calabria, ecco la lista:

  • Caronte
  • Antonimina
  • Luigiane
  • Galatro Terme
  • Spezzano 
  • Sibarite

A Lamezia Terme si trovano le Terme di Caronte e hanno una sorgente di acqua ipotermale che sgorga a una temperatura di 39°C. Nei dintorni si possono ammirare dei resti greco-romani e un bosco secolare protetto.

Sito web: www.termecaronte.it


Alle terme di Antonimina la temperatura sale a 35°C e permette di curare numerosi affezioni. Si trova a 300 metri dove si può vedere in lontananza il bellissimo mar Ionio.

Link da inserire nel browser: www.acquesante.it


Terme Luigiane è una frazione del comune di Acquappesa dove sgorgano 3 sorgenti calde e 2 fredde ideali per i trattamenti estetici con il fango termovegetale.

Per quanto riguarda le escursioni, invece, la scelta è fra le montagne e il mare… cosa volere di più?

Web: www.termeluigiane.it


Galatro Terme è un comune che non raggiunge neanche i 2 mila abitanti e si trova ai confini con la piana di Gioia Tauro. La sorgente Sant’Elia è composta da componenti sulfurei, salso e iodici per curare ogni tipo di problema.

Vicino tantissimi borghi da visitare fra cui il più caratteristico è sicuramente quello di Montebello da dove si snodano numerosi percorsi naturalistici e culturali.

www.letermedigalatro.it


A Spezzano Albanese si trovano queste terme all’interno di un meraviglioso hotel in cui passare dei momenti di puro relax. La cittadina è stata abitata da profughi albanesi e nasconde al suo interno interessanti dettagli storici.

Lo trovi a questo indirizzo web: Terme di Spezzano


Le Terme di Sibarite sono situate a Cassano dello Jonio in un contesto storico del tutto ragguardevole. Prende nome, infatti, dalla colonia greca Sibari dov’è presente un museo archeologico.

L’hotel Terme Sibarite ha un ristorante, una piscina termale, una terrazza panoramica e un giardino. La trovi anche su Booking.

 

Cercare relax alle terme

 

Campania

La presenza di terme in Campania è veramente numerosa e non solo ci sono dei piccoli centri ma tanti hotel che sono cresciuti in prossimità delle sorgenti termali.

Le stesse offrono qualsiasi tipo di trattamento tu possa necessitare, pertanto ti lascio una lista delle città termali dove potrai consultare quelle più adatte alle tue particolari esigenze:

 

Emilia Romagna

Neanche l’Emilia Romagna scherza in quanto a presenza di città termali. La lista aumenta ancora di più rispetto a quella campana ma ti lascio i centri termali suddivisi per provincie:

Oltre ai trattamenti termali in queste zone si possono godere i benefici del mare, della natura e dei paesaggi campestri che allietano l’animo e l’umore.



Friuli Venezia-Giulia

Sono solamente tre le città termali presenti: Lignano Sabbiadoro, Arta e Grado.

Lignano Sabbiadoro è specializzata per la talassoterapia e in generale per i trattamenti relativi all’apparato respiratorio e scheletrico−muscolare. È una località marittima e quindi si possono fare molte attività acquatiche.

In estate è molto frequentata da turisti provenienti dal nord Europa grazie alle sue numerose proposte ricettive, ai vari camping e alla posizione a cavallo fra Veneto e Friuli Venezia-Giulia.

Link: Terme di Lignano


Arta Terme si trova nel cuore delle Alpi Carniche fra rocce carsiche, ruscelli incontaminate e boschi abitati da piccoli folletti. L’acqua sgorga dalla profondità della terra a una temperatura di 9°C ed è adatta a qualsiasi tipo di trattamento salutare.

Al relax si accompagnano piacevoli intrusioni nei boschi per scoprire la natura più selvaggia e avvistare vari tipi di animali tra cui cervi, caprioli, lepri, scoiattoli e uccelli.

Il sito principale è questo: www.termediarta.it


Nacque proprio a Grado uno dei primi stabilimenti dedito alle cure termali grazie alla mescolanza di acqua provenienti dalla laguna che crea un tipo di salinità particolare.

La balneoterapia e la talassoterapia sono le proposte richieste maggiormente dai turisti che ogni anno vengono qui per sfruttare i benefici effetti del mare. Da visitare assolutamente il sito archeologico di Aquileia e la sua laguna.

Richiedi informazioni più dettagliate qui:

  • terme@gradoit.it
  • info@gradoit.it

 

La seconda parte della lista delle città termali italiane la trovi qui

La terza e ultima parte la trovi, invece, a questo link da cliccare