Tamales per tutti! La ricetta facile della tradizione Maya

titolo articolo tamales centro america

Tags:          

Uno dei piatti principe della cucina guatemalteca sono sicuramente “i tamales” consumati alla stregua del sandwich americano e venduti come “street food”.

Il piatto è composto dalla “masa” ossia pasta di mais con ripieno di carne, verdura o pesce racchiuso in una foglia di banano o in assenza da una foglia di pannocchia.

I tamales conosciuti sono molteplici tra cui figurano:

  • il tamal di carne, insaporito da una salsa di pomodoro
  • el tamalito di chipilin, un’erba dal potere soporifero che cresce in Guatemala
  • il tamalito de elote dolce, venduto come dessert.

Vengono consumati come spuntino veloce o come vero e proprio pranzo accompagnati da una tortilla e una salsa a piacere. Qui di sotto ti illustro una ricetta che può essere cucinata con diverse varianti di ripieno scelte in base al proprio gusto.

Ingredienti

 

LA MASA

6 tazze di farina di mais

5 tazze di brodo di pollo o acqua insaporita di spezie e verdure

1 cucchiaio di cumino

1 cucchiaio e mezzo di sale

30 grammi di burro

IL RIPIENO

3 tazze di carne a scelta

1 peperone tagliato a fette, pelato e tolto i semi

1 cipolla

4 spicchi d’aglio

olive

uva passa

salsa di pomodoro

spezie varie a scelta

pepe

sale q.b.

peperoncino

chili piccante

olio di oliva

 

Preparazione

 

Per la masa:

In una pentola versare la farina di mais e aggiungere gradualmente l’acqua o il brodo in modo da non formare grumi. Portare il tutto ad ebollizione continuando a mescolare fino a che non raggiunge una consistenza abbastanza compatta.

Successivamente aggiungere il burro, il comino, il sale e altre spezie se si desidera. Una volta amalgamato passare il contenuto in un contenitore e lasciare riposare in frigo fino all’utilizzo del composto.

Le foglie di banano o le foglie di pannocchia:

Mettere le foglie all’interno di una pentola e coprire con dell’acqua tiepida. Lasciare a riposare e coprire ogni foglia con l’acqua. Una volta ammorbidite toglierle e lasciarle asciugare ma non completamente.

Devono rimanere un po’ bagnate in modo che sia semplice piegare e maneggiare la foglia.

Per il ripieno:

Rosolare la cipolla, l’aglio e il peperone con un po’ di olio di oliva. Una volta raggiunta la cottura desiderata frullare riducendo il composto ad una salsa. Aggiungere il passato di pomodoro già pronto e riscaldare a fuoco lento.

Prendere un foglio di alluminio per cucina e adagiarlo sul piano di lavoro. Sopra a questo va posta la foglia. Sopra la foglia mettere una cucchiaiata abbondante di masa e farcire con il ripieno. Aggiungere un pezzo di carne (ancora da cucinare), una oliva e tre o quattro chicchi di uva passa.

Prendere la foglia e chiuderla come un pacco di regalo e lo stesso fare con il foglio di alluminio. Continuare con tutte le altre foglie fino ad esaurimento del composto.

 


Cucinare il tutto in una vaporiera oppure inserire i tamales all’interno di una pentola alta e riempire di acqua. Lasciare cucinare per un ora circa calcolando anche il tempo di cottura del tipo di carne scelto.

Servire le foglie con il tamal all’interno e aggiungere a piacere un po’ di salsa di pomodoro, se avanzata.

Buen provecho!


Ti ho fatto venire voglia di andare in Guatemala? 

Lo sai che ho scritto una guida completa per i viaggiatori fai da te?

La trovi su Amazon e su Kobo!


 

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto dell\'articolo non può essere copiato !!