Vieni! Ti offro un succulento bacio pantesco per sentire i sapori di Pantelleria...

Vieni! Ti offro un succulento bacio pantesco per sentire i sapori di Pantelleria…

la ricetta del bacio pantesco

Tags:           

Cosa mi stai dicendo? Non hai mai assaggiato un succulento Bacio Pantesco? E a Pantelleria ci sei stato? Non ti preoccupare ti offro io un assaggio…

Il Bacio Pantesco è una frittella con ricotta e gocce di cioccolato preparato con uno strumento particolare che puoi facilmente trovare su Amazon.

Con esso puoi creare diverse forme di frittelle secondo il gusto personale, ti basterà solo fare un po’ di pratica. Si tratta infatti di uno stampo con la formina in ferro che crea figure come stelle, fiori o cerchi e va utilizzato in modo da non lasciare l’impasto attaccato allo stampo.

 

 

Ingredienti

Per le frittelle:

  • olio di girasole, di mais o di semi2 uova
  • zucchero a velo q.b.
  • 2 uova
  • 2 g di lievito di birra
  • mezza tazzina di latte
  • 50 g di farina

Per il ripieno:

  • polvere di cannella per insaporire
  • una confezione di gocce di cioccolato
  • zucchero semolato q.b.
  • 300 g di ricotta

 

Scorcio della bellissima isola di Pantelleria

Procedimento

Iniziamo la ricetta preparando la pastella per creare le frittelle. In pantesco le frittelle vengono chiamate “scorce” e sono fritte nell’olio caldo.

In una teglia rompere le due uova e aggiungere il lievito di birra, mescolare, la farina, mescolare, e poi amalgamare ancora con il latte fino a ottenere una pasta omogenea e senza grumi.

Questa prima parte è molto importante per non avere un composto grumoso che disturbi la creazione delle frittelle. Si lascia riposare in frigo per un quarto d’ora e si prepara nel frattempoil ripieno.

In un’altro contenitore si mette la ricotta, le gocce di cioccolato, la cannella e si insaporisce con lo zucchero secondo i propri gusti. Gli ingredienti vanno mescolati affinché si amalgamino bene assieme e si lascia da una parte.

 


<<<<<<<<<<< scopri Pantelleria qui!!! >>>>>>>>>>>>>

arco dell'elefante

L’arco dell’elefante con annessa spiaggia di pietra


 

Ora è arrivato il momento di testare lo stampo in metallo! Si sceglie la forma desiderata o si cambia forma a piacere, e la si immerge nel composto.

La pastella va immersa nell’olio caldo, quindi testare prima con un pezzettino di pane se l’olio ha raggiunto la temperatura giusta. Le prime probabilmente non verranno come si desiderano ma poi, a mano a mano che si prende confidenza con l’attrezzo, diventeranno sempre più piacevoli.

Una volta che avrai preparato tutte le frittelle sarà il momento di farcire. Togli l’olio in eccesso con un pezzo di carta assorbente e adagia il ripieno su una frittella.

Sopra mettici un’altra frittella con lo stesso disegno e spolvera con lo zucchero a velo. Controlla che l’impasto sia croccante e non esagerare con il ripieno.

Procedi così con tutte le altre frittelle assicurandoti di averle fatte a numero pari. Eventualmente quelle dispari puoi lasciarle solo con lo zucchero a velo o solo con il ripieno.

La ricetta è pronta! Non ti resta che sentire i pareri dei tuoi commensali!



what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.